Pensando all’estate 2020: la sfida della creatività dell’amore. Aggiornamenti al 25 maggio

É online il sito Aperto per ferie, curato dall’Ufficio nazionale di Pastorale giovanile della CEI. Qui trovate materiali, idee, suggerimenti e approfondimenti per l’estate che arriva! Vai al sito


Aggiornamento al 21 maggio

Pubblichiamo un aggiornamento del documento Aperto per ferie, progetto per l’estate ragazzi dell’Ufficio nazionale di Pastorale giovanile della CEI.

Aperto per ferie/2, progetto per l’estate ragazzi dell’Ufficio nazionale di Pastorale giovanile della CEI


Aggiornamento al 19 maggio

Condividiamo alcuni aggiornamenti relativi all’organizzazione delle attività estive nella nostra Diocesi (GrEst, campeggi), a seguito della pubblicazione delle Linee guida per i centri estivi e servizi educativi COVID 19 del Dipartimento per le Politiche della famiglia (Presidenza del Consiglio) del 16 maggio 2020.

Abbiamo contattato gli uffici provinciali, la Provincia di Trento sta recependo le Linee guida e fra alcuni giorni ci sarà una delibera che disciplinerà le attività nel nostro specifico territorio.

Nel frattempo, ognuno può leggere, oltre alle Linee guida del dipartimento per le politiche della famiglia sopra citate, queste indicazioni diocesane ed iniziare a pensare a come organizzarsi, per cominciare a dare corpo ai nostri progetti.


Cosa si potrà fare quest’estate? Sarà possibile pensare ad organizzare GrEst, campeggi, attività estive come avveniva fino all’estate scorsa?Queste e molte altre domande stanno ormai diventando sempre più frequenti fra coloro che, nelle varie comunità, pensano a come far trascorrere dei bei momenti soprattutto a ragazzi e giovani. In tempo di emergenza sanitaria, ovviamente, risposte certe ancora non ce ne sono.

Il Servizio Pastorale Giovanile della Diocesi di Trento, unitamente all’Associazione NOI Trento, ha pensato ad alcune indicazioni e proposte organizzative per non far mancare delle proposte per l’estate 2020.

SCARICA QUI IL FILE CON LE INDICAZIONI

Quello che non si potrà fare per rispetto delle norme igienico-sanitarie che la pandemia di coronavirus impone a tutti, può tuttavia essere ripensato e rivisto con la logica della “creatività dell’amore”, cogliendo così l’invito di papa Francesco (“Anche se siamo isolati, il pensiero e lo spirito possono andare lontano con la creatività dell’amore. Questo ci vuole oggi: la creatività dell’amore“).